Confraternita della               

MISERICORDIA DI SETTIGNANO               

OdV ETS Onlus                                                                                                               

   Piazza Niccolò Tommaseo 15, 50135 - Settignano - Firenze
   Tel. Studi medici: 055 697230
   Tel. Richiesta di servizi: 055 697989
   Mail: segreteria@misericordiasettignano.it
   PEC: segreteria@pec.misericordiasettignano.it

 

NOTIZIARIO num. 1 del 2024

In questo numero:

  • Vita dell'Associazione
  • Ci hanno Lasciati
  • Dicono di noi
  • Volontari di Protezione Civile
  • L'AIABA a Settignano: laboratori in sede e attività sul territorio
  • Settignanesi nell'esercito di Napoleone
  • Progetti futuri: le nuove povertà

Allegati:
File
Scarica questo file (notiziario 2 bassa.pdf)notiziario 2 bassa.pdf

Cos’è il Servizio Civile ?

E’ una possibilità che viene data dallo Stato ai giovani di impegnare un periodo della loro vita in attività di promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, con azioni a favore delle comunità e del territorio in cui vivono. Il Servizio viene svolto in seno ad Associazioni di Volontariato già attive in campo sociale, sulla base di progetti presentati allo Stato dalle Associazioni.

Perché dovrebbe interessarmi ?

Fare il Servizio Civile serve innanzi tutto per la propria crescita personale. Serve a fare esperienze nuove, a conoscere persone e realtà nuove. E’ un’esperienza che ti cambia veramente la vita e che ti apre opportunità e strade nuove da percorrere.

Ma il Servizio Civile è anche un’opportunità lavorativa, infatti il giovane in Servizio Civile viene retribuito ed ha le tutele previste per tutti i lavoratori. Il giovane in servizio civile riceve un assegno mensile di 507 Euro al mese (quindi circa 20 euro per  giorno lavorato), con 20 giorni di permesso, assenze per malattia e copertura assicurativa per eventuali infortuini. Spesso il Servizio Civile è il primo passo per entrare nel mondo del lavoro.

Un altro buon motivo per fare il Servizio Civile è che nei concorsi pubblici il 15% dei posti è riservato a coloro che hanno fatto il Servizio Civile. Inoltre, sempre nei concorsi pubblici, il periodo di Servizio Civile fa punteggio come "servizio svolto presso enti pubblici".

Quanto dura ?

La durata è di un anno

In cosa consiste fare il Servizio Civile alla Misericordia di Settignano ?

La Misericordia di Settignano è un’Associazione di Volontariato che opera in campo socio-sanitario e svolge vari tipi di attività: trasporto di disabili, accompagnamento di persone con fragilità sociale, unità di strada per i senza tetto, interventi di protezione civile e servizi di ambulanza. Tipicamente i ragazzi del Servizio Civile vengono impiegati nei trasporti di disabili e di persone fragili ma possono partecipare anche negli altri servizi dell’Associazione.

Qual è l’orario di servizio ?

Il servizio è di 25 ore settimanali (quindi circa 4-5 ore al giorno). L’orario verrà concordato settimanalmente con il tuo referente all’interno dell’Associazione (l’Operatore Locale di Progetto o OLP). E’ un orario che ti consente di avere tempo anche per lo studio e le altre attività della tua vita.

C’è un esame da superare ?

Non è un vero esame, dovrai sottoporre il tuo curriculum con tutte le tue esperienze e ci sarà un colloquio che riguarderà principalmente le tue motivazioni e le tue esperienze.

C’è un corso da seguire ? 

Al momento di entrare in servizio riceverai una formazione specifica per le mansioni a cui sarai affidato (ad esempio, come utilizzare i dispositivi  per il trasporto di una persona in carrozzina) nonché sulle norme di sicurezza sul lavoro.

Vorrei sapere qualcosa in più e vorrei anche conoscere l’Associazione. Chi posso contattare ?

Chiamaci quando vuoi a questo numero 331 2518413; fissiamo un appuntamento così ti mostriamo la nostra Associazione e risponderemo a tutte le tue domande.

Come si fa per presentare la domanda per fare il SC alla Misericordia di Settignano?

Le domande devono essere presentate SOLO sull’apposita piattaforma del Dipartimento delle Politiche Giovanili e del Servizio Civile Universale:  https://domandaonline.serviziocivile.it. Per accedere alla piattaforma è necessario avere la SPID, ovvero l’identità digitale. Se non ce l’hai, puoi farla facilmente agli uffici postali o con uno dei vari providers disponibili. Per presentare la domanda dovrai caricare un tuo curriculum: mettici tutte le esperienze che hai fatto !

Qui puoi scaricare la guida alla compilazione della domanda online: https://www.scelgoilserviziocivile.gov.it/media/1209/guida_dol_bandoordinario_2023.pdf 

Quando ti verrà chiesto di indicare l'Associazione prescelta per svolgere il Servizio Civile, dovrai indicare i seguenti estremi:

Area: Adulti e terza età in condizioni di disagio

Ente proponente: Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia

Programma: Tutela della salute in Toscana

Nome del Progetto: Ruote solidali 2023

Codice progetto: PTCSU0027323012574NMTX

Codice sede (Misericordia di Settignano): 185073

Ricorda che la scadenza è il 15 FEBBRAIO 2024 !

 

A questo indirizzo troverai tutte le FAQ riguardanti il Servizio Civile:  

https://www.politichegiovanili.gov.it/faq/volontari 

 

Questo è il sito ufficiale del Servizio Civilehttps://www.scelgoilserviziocivile.gov.it 

 

Testo del bando del Servizio Civile: https://www.politichegiovanili.gov.it/media/3hcndi54/bando-scu-2023-rev191223-ultimo-signed.pdf 

 

Aiutaci a comprare un VEICOLO PER TRASPORTO DISABILI

La Misericordia tra le altre cose svolge anche l'attività di trasporto di disabili e persone con difficolta a camminare.

Il servizio è offerto in modo del tutto gratuito per le persone assistite ed è coperto dall'opera volontaria e gratuita prestata dai volontari nel loro tempo libero. Per le spese del servizio facciamo affidamento sulle vostre offerte e donazioni.

Adesso dobbiamo sostituire il mezzo per il trasporto di persone in carrozzina che è vecchio e malandato e tra poco non potrà più circolare per le normative Euro 5. Abbiamo bisogno del vostro aiuto per comprare un nuovo automezzo ! Ci date una mano ?

Con bonifico: IBAN: IT89E 03069 02895 100 000 004 292 presso Banca Intesa intestato a Confraternita di Misericordia di Settignano-

Con bollettino postale: c/c postale n. 18697508 intestato a Venerabile Confraternita di Misericordia di Settignano

PAYPAL, cliccando sul corrispondente tasto qui sotto

Se volete maggiori informazioni chiamateci al 331 2518413

GRAZIE !

Risultati delle Elezioni per il quadriennio 2023-27

Aventi diritto al voto: 71.   Votanti: 37

per il Magistrato (Consiglio Direttivo) hanno ricevuto voti:

Daniele Poggiali  voti 32  - eletto

Fabio Scarabelli   voti 26 - eletto 

Filippo Festini      voti 26 - eletto

Marco Bargigli     voti 23 - eletto

Franco Carlini      voti 22 - eletto

Paolo Doddi        voti 17 - eletto

Marco Mecatti     voti 14 - eletto

Andrea Biagi       voti 7

Jacopo Bordoni   voti 5

Paolo Begani       voti 5

Gianni Bongini     voti 4

Mario Paolieri      voti 4

Alessandro Ottanelli voti 3

Stefano Malespini voti 2

 

Per il collegio dei Probiviri hanno ricevuto voti:

Mario Paolieri           voti 17 - eletto

Angelo Passaleva     voti 16 - eletto

Jacopo Bordoni       voti 15 - eletto

Alessandro Ottanelli voti 9

Gianni Bongini         voti 5

 

Per il collegio dei Sindaci Revisori hanno ricevuto voti:

Alessandra Lanini    voti 23 - eletta

Antonella Rapi        voti 21 - eletta

Andrea Bucciarelli   voti 12 - eletto

Giovanni Raugei     voti 10

Andrea Petracchi    voti 3

 

 

 

Settignano è una frazione del comune di Firenze

Le sue origini risalgono probabilmente al 1° secolo aC, quando i conquistatori romani si insediarono nei territori della città etrusca di Fiesole, dopo la conquista di quest'ultima da parte di Silla. Il suo nome deriva dalla famiglia a cui fu affidata la terra, Septimia.

Nel medioevo Settignano era un luogo di villeggiatura sicuro durante l'estate per i guelfi fiorentini. Giovanni Boccaccio e le famiglie più potenti di Firenze (tra cui i Medici, gli Albizi e i Portinari) vi avevano le loro terre. 

In queste colline, sede di cave per l'estrazione della pietra serena, nacquero numerosi scalpellini e scultori, tra cui Desiderio da Settignano e i fratelli Antonio e Bartolomeo Rossellino, delicati interpreti del Rinascimento in scultura. Altri artisti settignanesi famosi furono, tra i tanti, Bartolomeo Ammannati, Stoldo e Giovanni Battista Lorenzi, Luca Fancelli e Chiarissimo Fancelli, Gioacchino Fortini.

Tuttavia il più illustre artista settignanese è Michelangelo. La sua famiglia, i Buonarroti-Simoni, possedeva terre a Settignano e vi si era stabilita da generazione quando il padre di Michelangelo, Ludovico, fu inviato dalla Repubblica Fiorentina a svolgere un breve incarico a Caprese. Pochi giorni prima che Ludovico, terminato il suo compito, ripartisse per tornare a Settignano, venne al mondo Michelangelo. Michelangelo trascorse tutta la sua infanzia a Settignano e lì apprese l'arte di dominare la pietra con martello e scalpello. Lui stesso asserì "tirai dal latte della mia balia di Settingniano gli scarpegli e ‘l mazzuolo con che io fo le figure" 

Nel corso dell'Ottocento, dopo il trasferimento della capitale d'Italia a Firenze, le ville attorno a Settignano divennero le abitazioni esclusive di personalità italiane e straniere, attratte dall'incantevole armonia del luogo con le sue vigne e i suoi campi di olivi, come Mark Twain (a villa Viviani nel 1893), Gabriele d'Annunzio (alla Capponcina), Eleonora Duse (a Villa Porziuncola), Aldo Palazzeschi (a villa Giurlani) e Niccolò Tommaseo, sepolto nel cimitero del paese. Accanto a questa colonia elitaria è sempre rimasta la comunità minuta del vecchio borgo, dove amavano ad esempio ritirarsi artisti come i Macchiaioli.

Nel Dopoguerra Settignano, come le altre zone collinari fiorentine, fu fortunatamente risparmiata dall'edificazione di massa negli anni del boom economico, mantenendo intatta la sua doppia natura: piccolo borgo degli scalpellini nel centro ed esclusiva zona residenziale negli immediati dintorni. A ciò si aggiunge il fatto che, pur avendo belle vedute su Firenze e attrazioni (come la scenografica villa Gamberaia, aperta regolarmente al pubblico), esse non costituiscono un richiamo per il turismo di massa, come avviene ad esempio nella vicina Fiesole, facendo sì che la pressione di strutture a uso turistico sia ancora minoritaria e secondaria rispetto all'autenticità legata al nucleo residente. 

Il principale monumento del borgo di Settignano è la chiesa di Santa Maria Assunta, affacciata sulla piazza e comunicante con la vicina Chiesa della SS. Trinità, sede della Misericordia di Settignano. Dietro queste strutture si trova un grande padiglione detto "La Rotonda" nata nel 1961 su progetto di Raffaello Fagnoni. 

Sulla piazza si trovano una fontana opera di Meo del Caprina, il monumento a Niccolò Tommaseo (Leopoldo Costoli, 1878) e un tabernacolo con la Madonna col Bambino in trono della scuola del Ghirlandaio (1450 circa).

Dalla piazza del paese, si possono raggiungere, verso nord, la cappella di San Romano (che conserva il corpo del santo), con antistante monumento di Augusto Miniati, il cimitero monumentale e l'antichissimo oratorio della Vannella. Verso sud invece si può raggiungere la terrazza panoramica di piazza Desiderio, su cui si erige il monumento a Desiderio da Settignano di Vittorio Caradossi.

Vicino a Settignano si trovano la Villa Gamberaia, una villa del XIV secolo famosa per i suoi settecenteschi giardini a terrazza, e la più appartata Villa I Tatti, di proprietà di Bernard Berenson, divenuta un centro di studi di storia dell'arte gestito dall'Università Harvard. Altri edifici monumentali privati sono il castello di Mezzaratta, le ville Bigazzi, Michelangelo, La Capponcina, La Pastorella, La Porziuncola.

 

Il Gruppo Protezione Civile "C.Scheggi" opera da trenta anni fornendo soccorso in occasione di calamità naturali.

Agisce sotto il coordinamento delle Autorità Civili preposte insieme con le altre Misericordie della Toscana.

Il Gruppo ha in dotazione i più moderni mezzi ed attrezzature per il soccorso nelle grandi emergenze.

Il Gruppo Protezione civile della Misericordia di Settignano è intervenuto a portare aiuto in tutti i più gravi eventi che hanno colpito il nostro Paese, ma anche all'estero: dal Terremoto in Umbria del 1997, all'emergenza profughi durante la guerra del Kosovo (1999), al terremoto de L'Aquila nel 2008.

I suoi più recenti interventi sono stati la partecipazione nel 2022 ad una colonna di soccorsi ai profughi della guerra russo-ucraina e nel 2023 il soccorso in occasione dell'alluvione della piana fiorentina del novembre 2023.

 

 

Da 550 anni la Misericordia è accanto a chi soffre.

Fai anche tu una donazione alla Misericordia per sostenerla

nelle sue opere assistenziali

AIUTACI AD AIUTARE.